Marchio Skoda
io la penso così ...
Ultimo aggiornamento settembre 2017. Skoda vive un momento felice. La gamma è sempre più ampia e offre tanti prodotti interessanti con due SUV superlativi. Superb, Octavia, Kodiaq  hanno dimensioni più grandi della norma che comportano abitacoli molto spaziosi a cui si aggiungono contenuti di sostanza che semplificano l'uso quotidiano. Va anche detto, però, che le dimensioni fuori taglia di alcune Skoda confondono le idee.
Prendiamo il caso della Superb. La Skoda Superb è lunga 486 cm, quindi entrerebbe di diritto nel segmento E (Audi A6, BMW Serie 5, Mercedes Classe E…) ma materiali e basi meccaniche non sono da segmento E. Così chi cerca spazio a buon prezzo troverà pane per i suoi denti, chi si aspetta invece silenzio e confort sospensivo degno di una segmento E rimarrà deluso.
Stesso discorso vale per la Skoda Octavia che sotto le pelle ha molte componenti della Golf ma al primo colpo d’occhio potrebbe passare come una alternativa all’Audi A4 e non alla A3. L'Audi A4 su tutto a motore longitudinale, trasmissione integrale più sodisfticata...tutti fattori di non poco conto.
In poche parole le Skoda vanno ben valutate modello per modello, per quello che offrono ma va anche ben sottolineato che hanno fatto passi da gigante alla voce qualità.
Kodiaq e Karoq sono i prodotti migliori. Entrambi hanno bagagliai molto grandi. La Karoq che è lunga 4382 mm ha una bagagliaio gigante che è il più grande della sua categoria con 588 litri incrementabili a 1810. Sempre Karoq può avere un sistema di ripiegamento, asportazione e movimento dei tre sedili posteriori eccezionalmente semplice ed efficace che si chiama Varioflex. Sempre la Karoq ha persino alcuni cassetti rivestiti per ridurre i rumori come su auto di segmento superiore e ciliegina su una torta davvero riuscita offre strumentazione digitale personalizzabile: in poche parole la Skoda Karoq è una SUV davvero da prendere in considerazione tanto da far affermare che chi la sceglierà non sbaglierà sia con il diesel 150 cavalli e trazione integrale sia con l'1.6 due ruote motrici. Le prime consegne inizieranno a dicembre ma chi è interessato a questa categoria dove ci sono anche la Kia Sportage, la Hyundai Tucson è meglio che si muova perchè non ne arriveranno tante di Karoq in Italia e quindi è possibile che poi nel tempo i tempi di attesa si allunghino non poco.
La più grande Kodiaq, come altre Skoda, ha gli ombrelli inseriti nelle portiere, il raschietto ghiaccio nello sportellino carburante, la torcia rimovibile nel bagagliaio...denota una attenzione nel voler semplificare concretamente la vita unica, figlia di una filosofia vincente e che non a caso sta portando risultati record delle vendite in tutto il mondo.
Karoq invece offre il ticket holder sul parabrezza, due prese USB, i tablet holder per chi siede dietro, la luce del vano bagagli che si trasforma in torcia, il raschietto ghiaccio e l'apertura del portellone con comando gestuale che significa quando ad esempio si hanno le mani impegnate poter efferttuare ugualmente l'apertura. 
Intriganti anche i servizi e la appSkoda Connect per service e sicurezza, insomma anche quando l'auto esce dalla concessionarie Skoda promette di essere sempre vicina ai propri clienti.
Attenzione al modello Fabia: la quattro metri di Skoda presto ricerverà un restyling importante. Non avrà il nuovo pianale di Seat Ibiza e VW Polo ma verrà comunque ben aggiornata. Quindi chi è interessato al modello ne tenga considerazione.
Importante è anche ricordare che Skoda offre divrsi modelli a metano molto interessanti.
In definitiva Karoq è da tenere in altissima considerazione come Kodiaq mentre le altre Skoda si possono considerare ma ci deve essere anche una importante leva sul prezzo perché se così non fosse oggi ci sono rivali migliori.