Marchio Seat
io la penso così ...
Ultimo aggiornamento gennaio 2019. Le Seat? Automobili molto furbe. O meglio: Volkswagen nei contenuti con prezzi invitanti ma bisogna vedere la dotazione. Perchè come oggi capita si può avere una Polo meno dotata di una Ibiza spendendo meno! E tra VW e Seat c'è sempre differenza quando si rivenderà. E' vero anche che chi pensa a Tiguan guardi la nuova Ateca, chi sogna Golf la confronti, prima di scegliere, con Leon. La Casa spagnola ha cambiato pelle e i suoi prodotti sono davvero molto ma molto interessanti. In più hanno assetti terribilmente efficaci, soprattutto alla voce tenuta di strada. Sempre più Audi, le Seat hanno tante frecce al loro arco come mai nel passato e proprio per questo vanno assolutamente rivalutate. La Ateca è la prima SUV della storia di Seat. Sfrutta appieno le sinergie con il Gruppo VW, a cui Seat appartiene, come la piattaforma MQB che serve tutte le medie del Gruppo tedesco. Ha uno stile molto teso (non a tutti piace e si concorda) e interni spaziosi per persone e bagagli. La plancia è orientata verso il guidatore e appare molto simile a quella della Leon. Forse anche un po' troppo. La soglia d’accesso del bagagliaio è contenuta quindi si carica con facilità. Ha fari full led: attenzione che la loro sostituzione è costosa. Lunga 436 cm il bagagliaio varia tra i 485 e i 510 litri a seconda si scelga la ATECA con trazione anteriore o integrale con le quattro ruote motrici si perde volume di carico. Lo sterzo è ben calibrato e la tenuta di strada è da punto di riferimento. Le grandi ruote penalizzano il comfort quindi attenzione alla scelta dei cerchi come dimensioni. La nuova Ibiza la cui base meccanica è tutta di ultimissima generazione è da poco arrivata sul mercato. E' stata la prima a portare al debutto la piattaforma del Gruppo VW MQB A0. Da poco serve anche la Polo poi nel tempo la Fabia e questo la dice lunga su Seat perché immette per prima sul mercato il meglio della tecnologia VW nelle segmento B. La nuova Ibizia ha anche nuovi motori 1.5 benzina e diesel 1.6. L'ultima novità è l'Arona, un crossover sempre molto furbo con una linea questa volta si molto ma molto riuscita. Arona è lunga 413 centimetri e a tutto per piacere ma ha anche tante rivali come la Kia Stonic, la Citroen C3 Aircross, la Ford EcoSport, la Renault Captur. Attenzione a Tarraco: il SUV più grande mai fatto da Seat. Seat si ricorda è l’unica Casa automobilistica in Spagna in grado di progettare, sviluppare, produrre e commercializzare vetture. Integrata nel Gruppo Volkswagen, ha sede a Martorell (Barcellona), esporta l’80% delle proprie auto ed è presente in più di 80 Paesi dei cinque continenti. Nel 2018, SEAT ha registrato un totale di 517.600 vetture vendute, la cifra più alta mai registrata nei 68 anni di storia della Casa automobilistica. SEAT conta oltre 15.000 dipendenti e ha tre siti produttivi a Barcellona, El Prat de Llobregat e Martorell, dove si producono i modelli di successo Ibiza, Leon e Arona. Inoltre, l’Azienda produce la Ateca e la Toledo in Repubblica Ceca, la Alhambra in Portogallo e la Mii in Slovacchia. Seat haun Centro Tecnico che si configura come un knowledge hub e che accoglie 1.000 ingegneri orientati a promuovere l’innovazione del primo investitore industriale in materia di R&D della Spagna. La SEAT offre le ultime tecnologie in ambito di connettività a bordo della propria gamma ed è immersa in un processo di digitalizzazione globale  finalizzata a promuovere la mobilità del futuro. Il Ceo di Seat è l'italiano Luca de Meo. Presto Seat presenterà la sua prima ibrida.