Marchio Mazda
io la penso così ...
Ultimo aggiornamento settembre 2017. Ha cambiato pelle Mazda. Negli ultimi anni i prodotti di questa Casa automobilistica giapponese sono nettamente migliorati sotto tantissime voci. La rinnovata 6 ha ora un nuovo quadro strumenti e la 3 avrà un importante cambiamento sotto la pelle, più precisamente sui motori Diesel 1.5 e 2.0, i quali dovrebbero diventare più silenziosi e con meno vibrazioni. Tra i prodotti più intriganti la CX 3. Può essere una valida alternativa alla Nissan Juke non all'Audi Q3, alla BMW X1 e alla Mercedes GLA perché tanto più piccola sia fuori sia dentro, soprattutto per chi siede dietro e per il vano bagagli. Sue rivali potrebbero essere la Jeep Renegade e la 500x che però sono tanto più alte e più vicine al concetto SUV. Quindi attenzione perché questa Mazda tende ad ingannare, perché ha il nome della 3 che induce a pensarla come un suo derivato ma è nettamente più compatta; si presenta come un SUV ma non è alta sia come carrozzeria sia come altezza da terra della meccanica; porta a immaginare grande funzionalità interna ma in realtà non da' buona ospitalità a tutti. Insomma è molto più simile alla Nissan Juke tanto che i prezzi sono mirati su questa, così come le prestazioni, il peso, i consumi...l'abitabilità. Praticamente…tutto. Charito questo offre tanti sistemi di sicurezza: rilevamento ostacoli, sistema di frenata d'emergenza, cruise control adattivo con il pacchetto, controllo automatico abbaglianti...sistema di rilevamento in uscita parcheggio…ma mancano i sensori di parcheggio anteriori e non si vede bene dove finisce l'ingombro. Ottima la telecamera posteriore, meno bene si può dire del navigatore. La Mazda CX-3 ha la plancia simile alla più piccola della Mazda, la 2, sedili con regolazioni migliorabili. I sistemi di aiuto come il lane assist o i sensori che avvertono della presenza dei veicoli laterali, sono più che utili: necessari. Per quanto riguarda l'interno andrebbe aggiunto che si trovano citazioni di tante altre auto, come dire che i giapponesi sono tornati a copiare: il contagiri al centro come sulle Porsche; lo schermo inserito nella plancia tipico Audi ma anche Mercedes; le manopole del clima a tre rotelle viste sull'Alfa dei bei tempi come la 156...la manopola sul tunnel BMW i Drive...ma va anche detto che sono tutte soluzioni vincenti. Da segnalare le prese usb, la sd card, la presa di corrente e i tanti spazi per accogliere gli oggetti che su altre auto non si sanno dove mettere: c'è stata molta attenzione ai portaoggetti. Per quanto riguarda la guida notizie molto positive: il diesel 1.5 gira bene e spinge altrettanto bene. Lo sterzo soddisfa così come il cambio. La tenuta di strada beneficia di una taratura molto equilibrata di molle e ammortizzatori per dare soddisfazione sia a chi cerca comfort sia a chi alla dinamica non è insensibile. Le prestazioni sono da punto di riferimento, con una velocità massima di 180 km/h e un tempo necessario per lo 0-100 in 10,5 secondi, naturalmente se la si confronta con la sua rivale, la Juke che, però, si offre a trazione integrale solo con motori benzina a differenza della CX3 che 4x4 è anche con motori a gasolio. Altra vettura interessante di Mazda è la 2 perché consuma poco e va molto bene, così come la Mazda MX-5 che rende al meglio con il motore più piccolo 1.5 che frulla agli alti come si deve, permettendo così una guida consona allo stile emozionante delle roadster. Ma la Mazda più promettente di tutte è la nuovissima CX-5 che ha nuovi raffinatissimi motori Diesel e presenta più cura negli interni con soluzioni ricercate come i doppi vetri per offrire più silenzio soprattutto a chi la usa tanto in autostrada.