Marchio Land Rover
io la penso così ...
Ultimo aggiornamento giugno 2017. Fino a pochissimi anni fa c’erano poche Land Rover buone e tante Land Rover cattive. O meglio Land da considerare e Land da evitare, ora non è più così. La prima serie della Range Sport era basata sul telaio della Discovery e, al di là del nome, nulla aveva di sportivo, complice un motore a gasolio nella prima serie nato vecchio e asfittico e, infatti, poi cambiato. La Evoque quando venne lanciata aveva contenuti poco convincenti alla voce motori e cambi, ma ora non è più così grazie ai nuovi propulsori Ingegnum e al nove marce automatico perfettamente calibrato della ZF. Facendola breve oggi tutti i prodotti di questa Casa automobilistica, che tanto piace alla Regina d’Inghilterra, sono tremendamente validi e interessanti. Anche l'ultima nata, la Range Velar.  Da prodotti con contenuti mediani a prodotti con soluzioni da punto di riferimento, il passo fatto è di quelli che fanno presagire un futuro radioso ma soprattutto renderanno felici chi li farà propri. Aspetto assolutamente non trascurabile è, inoltre, che tutte le Land Rover oggi sul mercato presentano calibrazioni da altissima orologeria: il cambio automatico a 9 marce della Evoque, ad esempio, è utilizzato da molte altre automobili ma i tecnici Land Rover sono riusciti a renderlo perfetto cioè senza incertezze in fase di spunto da fermo, con immediati cambi marcia quando servono ma al tempo stesso impercettibili… un cambio automatico migliore. Anche sui motori a gasolio sia a 4 cilindri sia a 6 nulla da dire per potenza, consumi, emissioni…peso, presenza di vibrazioni o ruvidità. In poche parole le Land Rover oggi sul mercato hanno raggiunto valori di eccellenza senza uguali, tanto da far affermare che tutte sono buone e qualsiasi si scelga non c’è rischio di sbagliare. L’unica nota dolente è il loro costo ma al riguardo va ripetuto che il meglio da sempre costa di più e anche che il meglio poi ripaga: basta osservare quanto tiene il valore l’ultima Range, che è stata la prima di questa incredibile nuova era. Bella, curata con maniglie retrattili, la Velar è l'ennesimo figlio ben riuscito. Nel 2018 si vedrà la nuova Defender per la gioia di tanti appassionati ma attenzione che non sarà basica ma molto raffinata perché come missione sembra gli vogliano dare quella di andare ad attaccare un altro mito: la Mercedes Classe G.