Marchio Mercedes Benz
io la penso così ...
Ultimo aggiornamento settembre 2017. Mercedes, per la sua lunga storia, per i modelli iconici di ieri ma anche di oggi, per i volumi di vendita, per i contenuti dei suoi prodotti (non si dimentichi che è stata la prima a introdurre l'ABS, poi l'ESP...seppur per risolvere un problema...), è un punto di riferimento per addetti ai lavori e non solo. Rispetto al passato le sue automobili sono molto più sportive da guidare e alcune consumano davvero poco ma attenzione che Mercedes non si fa più tutto in casa. Oggi nella sua vastissima offerta ci sono anche Mercedes tanto poco Mercedes quindi allerta su cosa si acquista o meglio cosa si vuole.
Mercedes offre di tutto: dalla compatta alla suv extra large e ha una offerta ricca come mai nel passato, davvero per tutti. Grazie a tutto ciò è il marchio premium leader nelle vendite. Dal 2017 propone anche un pick up su base Nissan Navarra e dal 2020 debutterà il brand Mercedes EQ per le auto elettriche.
In questi ultimissimi anni la Casa di Stoccarda ha ampliato tantissimo l’offerta e di conseguenza ha perso un po’ di esclusività: da una offerta di poco più di dieci carrozzerie ora siamo arrivati a quasi trenta!  Attenzione poi che alcuni modelli nascondono piccole furbizie che nell’uso si rivelano grandi fastidi come, ad esempio, la capacità dei serbatoi carburante di alcuni modelli della Classe C, davvero lillipuziani per autonomie risicate che impongono frequenti soste di rifornimento!

La Classe A nelle prime due generazioni era unica ora non è più così. E' una alternativa molto simile ad Audi A3, VW Golf… sia come forme sia come contenuti. La prima generazione della Classe A aveva motori esclusivamente a lei dedicati e un pianale diverso da tutte le altre vetture di quella categoria, detto a sandwich (in caso di urto faceva slittare il motore sotto il pavimento) che la rendeva unica, anche quando si entrava per il pavimento piatto con piano seduta praticamente a filo anca; oggi con l’ultima generazione si è perso tutto questo e a livello motori la Classe A attuale può essere scelta addirittura con un 4 cilindri a gasolio di origine Renault! La Classe A nata nel 2012 è una buona vettura, già stata ristilizzata e arricchita nel 2015. Quando venne presentata mancava di importanti soluzioni legate alla connettività come il CarPlay per l’Iphone, ora non è più così. La gamma motori è sconfinata e nessun propulsore presenta criticità. Questo vale sia per la A sia per la CLA nelle due varianti di carrozzeria molto lunghe grazie a sbalzi importanti. La tenuta di strada è buona ma nelle versioni più sportive si sente parecchio una direzionalità marcata dell’avantreno. Attenzione poi alle ruote larghe: sono belle da vedere ma pregiudicano l’assorbimento e producono più rumore in autostrada. Infine sempre sul tema Classe A un inciso per la versione AMG. Il motore è un vero mostro ma il sistema di trazione integrale piace poco, perché a spingere tanto sono sempre le ruote anteriori quindi si ha tantissimo sottosterzo e si fatica a farla girare quando si vogliono godere tutti cavalli sui percorsi misti. ATTENZIONE CHE LA CLASSE A PRESTO CAMBIERA' quindi se la comprate oggi trattate sul prezzo. 
La Classe C è stata presentata nel 2013 e a breve verrà aggiornata anche nei motori con l’introduzione del nuovo 2 litri diesel da 194 cavalli. Oggi la Classe C è molto sportiva da guidare ma attenzione ai serbatoi perché con alcuni motori sono davvero piccoli. Le versioni cabrio e coupé della Classe C presentate lo scorso anno meriterebbero più successo ma hanno poca capacità di carico e dietro offrono spazio risicato agli occupanti.
La nuova Classe E è da considerare moltissimo perché presenta moltissime innovazioni. E’ oggi il modello più interessante del suo segmento. Se vi domandate quali siano le Mercedes più Mercedes di tutte oggi la risposta è proprio la nuova Classe E soprattutto con il nuovo 4 cilindri diesel da 194 cavalli, un motore strepitoso che può essere abbinato a un altrettanto strepitoso cambio a 9 marce. La nuova Classe E sia con carrozzeria berlina sia wagon è raffinatissima, comodissima, velocissima, molto capace: ha tutto per soddisfare chi vuole il meglio.
La CLS presto cambierà, quindi, chi pensa a questa vettura chieda sconti o aspetti i nuovi modelli che avranno prestazioni e contenuti nettamente migliori.  La SLC è una SLK modificata.
Meritevole è pure tutta l’offerta SUV: dalla GLA alla GLC, dalla GLC coupé alla GLE fino alla GLE Coupé. Quest’ultima ha una tenuta di strada fuori dall’ordinario. Vera fuoristrada è la G, un’auto cult che, però, ha consumi importanti e offre un comfort discutibile.
Infine un commento sulle versioni ibride di Mercedes. La soluzione di offrire un diesel con piccola batteria di supporto è molto intelligente perché offre più vantaggi che svantaggi, nel senso che le prestazioni sono meno sensibili all’andamento di carica della batteria, questa è molto più leggera e anche meno costosa da sostituire nel tempo, in poche parole si ha il massimo con il minimo. Quindi se ibrida si vuole Mercedes si scelga.
Per quanto riguarda il pick up va si chiama Classe X. Ha due versioni: una estrema per duri impieghi e una più raffinata. Sotto la pelle Mercedes ci sarà una base meccanica NIssan, quella del Navarra. I motori saranno 2.3 e 3.0; il telaio prevede due generosi longheroni con relative robuste traverse e sospensione indipendente posteriore per dare più comfort e tenuta di strada. Gli interni? Stile Mercedes al primo colpo d'occhio, sostanza Nissan al secondo! 
Attenzione che nel 2017 Mercedes cambierà su molte vetture molti motori: arriveranno tre nuovi benzina a 4,6 e 8 cilindri oltre a un Diesel 3 litri sei cilindri in linea da ben 313 cavalli.